BLOG - Jones Institute Italia - Corsi di Formazione Sanitaria

Vai ai contenuti

Scopri i grandi vantaggi per un clinico ad utilizzare la tecnica Strain Counterstrain (SCS)

Jones Institute Italia - Corsi di Formazione Sanitaria
Pubblicato da Dr. Erik E. Gandino in Generico · 15 Gennaio 2020
Tags: osteopatiascuola
I vantaggi per un operatore ad utilizzare la tecnica Strain Counterstrain sono numerosi, qui vogliamo citare solo i principali e di più facile ed immediata comprensione.

Uno dei primi vantaggi da sottolineare e da non sottovalutare è la nessuna o poca fatica a fine giornata. Troppo spesso si sente dire dagli operatori: “Se continuo così diventerò io, presto un paziente!” oppure “Così non arrivo a 50 anni, mi fanno troppo male le mani, fatico troppo, ho dolori alla schiena, o male ovunque, questo lavoro mi logora” e così via. In effetti molte volte il lavoro del terapeuta manuale è davvero logorante. Beh il Counterstrain è completamente riposante per l'operatore; infatti consistendo in un posizionamento protratto nel tempo del paziente l'operatore non fa quasi nessuna fatica, una volta che comprende bene come muoversi intorno al paziente. Penso che sia uno degli aspetti fondamentali per tutti coloro che lavorano con la terapia manuale.

Un secondo grande vantaggio è la diagnosi specifica che si andrà a fare. Infatti, grazie alla grande precisione valutativa del Counterstrain, si capiranno subito quali sono le disfunzioni e da quali apparati deriva la causa delle problematiche del paziente. Questo è dato dal fatto che trattando queste specifiche disfunzioni si ha immediatamente una risposta e quindi un’oggettività della nostra ipotesa diagnostica.

Nonostante la tecnica in America esista ormai decenni ed è popolare un po' in tutto il continente. In Italia ed in Europa è stata portata da noi circa 10 anni fa. Ancora non è così conosciuta, quindi molto spesso soprattutto nelle piccole realtà cittadine l’operatore che si forma con noi è l'unico in tutta la sua zona ad utilizzare questa metodica. Questo è fondamentale, poiché ad un paziente che è già stato trattato da altri clinici senza successo, è inutile ripetere le medesime tecniche che il paziente ha già ricevuto. Sarebbe solo un atteggiamento presuntuoso di pensare di fare meglio del clinico precedente ma utilizzando gli stessi stimoli. Invece l'utilizzo di un nuovo stimolo può proprio essere la chiave di svolta.



Visti gli enormi risultati immediati e duraturi che si ottengono con la tecnica, l'operatore diventa sempre più confidente e sempre più esperto, non si trova più a brancolare nel buio come invece spesso capita. Infatti, quando arriva un paziente spesso l’operatore non sa bene che cosa abbia, non sa sempre bene da dove iniziare, non sa bene se è migliorato per quello che gli abbiamo fatto, oppure perché doveva migliorare. Ecco con il Counterstrain tutti questi dubbi vengono completamente risolti e l'operatore sa sempre se i risultati dipendono da lui oppure no. E sa anche capire il perché di quando non avvengono i risultati. In poco tempo diventa il punto di riferimento di zona per i pazienti che si recano da lui, non perché è medico o fisioterapista o osteopata; ma perché diventa la persona di riferimento per risolvere quei determinati problemi.
Tutte questa cosa assieme non possono che dare uno slancio di entusiasmo, di vitalità agli operatori, anche per coloro che lavorano da molti annui anni. E’ comune che gli operatori dopo aver seguito anche solo un singolo dei nostri corsi, spesso ci dicono: “Finalmente mi sento realizzato, faccio quello per cui ho studiato, mi è tornato l'entusiasmo di come quando avevo 20 anni”.

La tecnica infatti regala immense soddisfazioni in termini di: risultati, di facile applicabilità, di reale lavoro sul paziente. Invece delle cose che si vedono sempre là fuori tra gli operatori: massaggiare, tirare, scrocchiare, allungare etc… tutto questo va bene, ma solo dopo che si è pulito veramente il sistema. Ed il Counterstrain è la metodica che più riesce a pulire il sistema neurologico che sta alla base di qualsiasi altro problema del corpo. E poi come diciamo noi, un approccio gentile come quello del Counterstrain è sempre meglio di uno duro, anche nella vita.

Guarda gli innumerevoli video sul nostro sito e sulla nostra pagina youtube: www.youtube.com/user/JonesCounterstrain per renderti conto con i tuoi occhi dell’efficacia del metodo; oltre che le oltre 50 pubblicazioni che abbiamo nonostante consideriamo EBM uno spicchio marginale della realtà medica.


Vieni a scoprire l’affascinante mondo del Counterstrain e tutte le sue applicabilità all'indirizzo: www.jiscs.it/scuola




Bookmark and Share

Nessun commento
Torna ai contenuti